.
Annunci online

  Ubik [ dal Guatemela (io sono vivo e voi siete morti) ]
         

La tua colpa?
Non conoscere i silenzi di Ubik.
Di quando, la notte, ti invita alla calma.
Di quando ride con il pensiero.
Di quando non fugge.
Di quando non si preoccupa. E decide.
Di quando non vuole consigli.

Ma io e te qui, su un letto.
Il suo calore e i tuoi capelli neri.
Io te e le parole mutilate.

Ti dicevo di Ubik....
Di quando non sopporta le cose che vado scrivendo.
Di quando non sopporta nulla.
Mi capitò di origliare:
pare che si intendesse con Eschilo.

Sabbath, 20/03/2006


 
"Una bombola spray di Ubik
consiste di uno ionizzatore
negativo portatile, con una
unità autonoma ad alto voltaggio
e basso amperaggio, una batteria
ad elio di 25 KV. Agli ioni negativi
viene impartita una rotazione
antioraria da una camera di
accelerazione accuratamente
predisposta, che crea in essi una
tendenza centripeta volta a farli
aderire piuttosto che a disperderli.
Un campo di ioni negativi diminuisce
la velocità degli anti-protofasoni
normalmente presenti nell'atmosfera;
non appena la loro velocità è scesa,
essi cessano di essere antiprotofasoni, e,
per il principio della parità, non possono
più combinarsi con i protofasoni irradiati
dalle persone in congelamento; cioè da
coloro che si trovano in semi-vita.
Il risultato finale è che la proporzione di
protofasoni non annullata dall'azione degli
anti-protofasoni aumenta, e ciò significa,
per un periodo determinato, un incremento
nel campo di attività protofasonica...
ciò che i semi-vivi provano come un aumento
di vitalità e un abbassamento del grado
di coscienza dello stato congelante". (P.K. Dick)


 

 


 




La verità ti renderà libero.
Ma solo quando avrà finito con te.
(E.F. Wallace)


Togliete le maniglie dalle porte

Togliete anche le porte dai cardini.

A.Ginsberg


Solo fredda è la tua pace.
Non dove
passo qualcuno
merita il tuo nome,           

ma quando tardo di viltà ti scordo

e sei cura alla mia sete e sei altrove

A.F.

 


 

 


26 ottobre 2008

::...::


Alexander Tucker - Portal (ATP, 2008)

L’incostante desiderio trama alle mie spalle.
In superficie, l’unica movenza sinuosa emette segnali acustici.
Ho abbracciato il terrore che dona rifugio.

Non mi ha nemmeno ringraziato.






permalink | inviato da Ubik il 26/10/2008 alle 16:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


sfoglia     maggio       
 


Ultime cose
Il mio profilo



Micol
sabbath
bazarov
Barney
escopocodisera
Vinteuil
retinait
opisant
Trofimovic
Ondarock
steve roach
vidna obmana
wire


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom